Prof. Pietro MORTINI

La radiochirurgia Gamma Knife, detta anche radiochirurgia stereotassica, è una forma molto precisa di radioterapia. Anche se è chiamata chirurgia, una procedura di Gamma Knife non comporta un intervento chirurgico effettivo, né la Gamma Knife è davvero un coltello. Questa tecnica utilizza fasci di raggi gamma altamente precisi, mirati al trattamento di lesioni di piccole o medie dimensioni, di solito a livello cerebrale. I vari fasci di radiazione gamma si uniscono concentrandosi sulla lesione da trattare, somministrando così una dose molto intensa di radiazione senza nessuna incisione chirurgica.

La radiochirurgia Gamma Knife viene denominata “chirurgia” perché rende possibile un risultato simile ad una procedura chirurgica reale attraverso una sola sessione di trattamento radioterapico. I fasci di radiazione sono centrati in modo molto preciso sul tumore, le lesioni o altre aree da trattare con un minimo effetto sul tessuto cerebrale sano circostante.ù

La radiochirurgia Gamma Knife è più spesso impiegata per il trattamento di tumori e di altre lesioni cerebrali. Viene anche impiegata per il trattamento di alcune malattie neurologiche, come la nevralgia del trigemino (una condizione in cui la compressione sul nervo trigemino provoca spasmi facciali molto dolorosi) e il trattamento del neurinoma dell’acustico (un tumore cerebrale che si localizza a livello dei nervi che controllano l’udito).

La radiochirurgia Gamma Knife può essere anche utilizzata in situazioni in cui la lesione cerebrale non può essere raggiunta mediante tecniche chirurgiche convenzionali. Si può impiegare in quei paziente il cui lo stato clinico è tale da non poter sostenere una procedura chirurgica, come una craniotomia, per il trattamento della patologia.

Poiché gli effetti terapeutici di un procedimento Gamma Knife avvengono piuttosto lentamente nel tempo, essa non viene utilizzata in quei pazienti che richiedono un trattamento più immediato.

Come funziona la radiochirurgia Gamma Knife?

La radiochirurgia funziona allo stesso modo di altri tipi di radioterapia: la radiazione danneggia o distrugge il DNA delle cellule tumorali, annientandone la possibilità di riprodursi e crescere. Il tumore così si ridurrà di dimensioni nel tempo. Per le lesioni vascolari come le malformazioni arterovenose (MAV), i vasi sanguigni progressivamente si chiudono dopo il trattamento.
Il trattamento Gamma Knife prevede di solito i seguenti passaggi:

• Fissaggio del casco alla testa

Al fine di prevenirne il movimento durante il trattamento, un telaio viene fissato alla testa, attraverso dei pins progettati appositamente per questo scopo. Il telaio fissato alla testa è anche una guida per concentrare i fasci di raggi gamma nella posizione esatta della lesione da trattare.

iabtfepuhvslf0qv8emn

482808396_1280x720download.ashx• Acquisizione dell’imaging

Una volta fissato il telaio alla testa, viene determinata la posizione esatta della lesione da trattare mediante uno studio di tomografia computerizzata (TAC) o di risonanza magnetica nucleare(RM).

• Pianificazione della dose di radiazioni

Dopo che la scansione TC o RM è stata completata, il team di radioterapia pianificherà il piano di trattamento. I risultati della scansione delle immagini, insieme ad altre informazioni, sono poi utilizzati da un fisico medico per determinare il miglior trattamento.

• Trattamento radiante

Dopo che il paziente viene posizionato per il trattamento, una sorta di casco con molte centinaia di fori viene sistemato sopra la testa. Questi fori aiutano a mettere a fuoco i fasci radianti sul bersaglio. Il trattamento dura da alcuni minuti fino a qualche ora, a seconda del tipo e della posizione della lesione da trattare. Generalmente, è richiesta una sola sessione di trattamento per una lesione.
Una procedura di trattamento Gamma Knife comporta un lavoro di squadra. Il gruppo di trattamento comprende generalmente un radioterapista (un medico specializzato nella radioterapia del il cancro), un neurochirurgo e / o un neuro radiologo e un infermiere. Inoltre, un fisico medico valuta il numero preciso di radiazioni ed il posizionamento del fascio necessari per ottenere la dose di radiazioni che è stata prescritta dal radioterapista. Il team di trattamento può includere altri operatori sanitari in aggiunta o in sostituzione a quelli sopraelencati.

gamma-knife-treatmentperfexion_01211

Il sistema Gamma Knife è uno dei tre tipi di sistemi di radiochirurgia esistenti. I sistemi Gamma Knife sono dei sistemi a Cobalto60, ciò significa che utilizzano cobalto come fonte di raggi gamma. Durante il trattamento Gamma Knife l’apparecchio rimane fermo (non si muove).

maxresdefault

Indicazioni per il trattamento

La radiochirurgia Gamma Knife può essere usata per il trattamento di alcune patologie del cervello in casi selezionati. Le patologie cerebrali che possono essere trattate con una procedura di Gamma Knife includono, ma non sono limitati a:
• tumori cerebrali
• malformazioni artero-venose, o MAV (un’alterazione dei vasi sanguigni)
• nevralgia del trigemino
• neurinoma dell’acustico

La radiochirurgia Gamma Knife ha mostrato qualche effetto promettente nel trattamento di patologie quali il tremore e la rigidità legate al morbo di Parkinson, l’epilessia e il dolore cronico.
Esistono altre patologie per le quali il vostro medico può raccomandare la radiochirurgia Gamma Knife.

Rischi connessi al trattamento

Se in gravidanza e nel sospetto di essere incinta, la paziente dovrebbe informare il medico. L’esposizione alle radiazioni durante la gravidanza può provocare difetti al nascituro.
Altri rischi possono includere:
• edema cerebrale
• cefalea
• nausea
• intorpidimento

Alcuni rischi e/o effetti collaterali, possono essere correlati alla posizione e alla dimensione della zona da trattare con la procedura di Gamma Knife. Possono includere:
• perdita di capelli vicino zona trattata (generalmente temporanea)
• convulsioni
• debolezza
• perdita di equilibrio
• problemi visivi

Esistono altri rischi a seconda della vostra condizione medica specifica. Assicuratevi di discutere di eventuali problemi con il vostro medico prima del trattamento.

Prima del trattamento

• Il medico vi spiegherà la procedura e vi offrirà la possibilità di fare tutte le domande relative alla stessa.
• Vi verrà chiesto di firmare un modulo di consenso che dà il permesso all’esecuzione della procedura. Leggete attentamente il modulo e chiedete se qualcosa non è chiaro.
• Oltre a una completa anamnesi medica, il medico può eseguire un esame fisico completo per controllare che sia in buona salute prima di sottoporsi al trattamento. È possibile essere sottoposti ad esami del sangue o altri esami diagnostici.
• Informare il vostro medico se siete sensibili o allergici a farmaci, lattice, nastro, coloranti o contrasto, iodio, frutti di mare o agenti anestetici (locali e generali).
• Informare il vostro medico su tutti i farmaci (prescritti dal medico o meno) e gli integratori che si stanno assumendo.
• Informare il vostro medico se avete una storia di disturbi emorragici o se si sta assumendo qualsiasi farmaco anticoagulante (per fluidificare il sangue), l’aspirina o altri farmaci che influiscono sulla coagulazione del sangue. Potrebbe essere necessario dover interrompere questi farmaci prima della procedura.
• Informare il vostro medico se avete qualsiasi tipo di impianto protesico, come ad esempio un pacemaker e / o defibrillatore impiantabile, valvole cardiache artificiali, clip chirurgiche per un aneurisma cerebrale, pompe per la somministrazione di farmaci impiantate, porth-a-cath, stimolatori spinali, protesi agli occhi o alle orecchie, stent, bobine o filtri.
• Se in gravidanza e nel sospetto di essere incinta, la paziente dovrebbe informare il medico. Le donne in età fertile possono essere sottoposte ad un test di gravidanza prima della procedura tramite un campione di urina.
• Vi verrà chiesto di digiunare per otto ore prima della procedura, in genere dopo la mezzanotte.
• Può essere consigliato uno shampoo speciale con cui lavare i capelli la sera prima o la mattina prima della procedura.
• È possibile ricevere un sedativo prima della procedura che aiuta a rilassarvi.
• L’area intorno ai siti di inserzione del telaio sulla testa può essere rasata.
• In base alle proprie condizioni di salute, il medico può chiedere altre preparazioni specifiche.

Durante la procedura di Gamma Knife

La procedura Gamma Knife viene eseguita come parte di un breve ricovero in ospedale. Le procedure possono variare a seconda delle proprie condizioni e quelle della patologia oggetto del trattamento

Generalmente una procedura Gamma Knife prevede questi passaggi:
1. Vi verrà chiesto di togliere gli abiti, i gioielli, le forcine per capelli, le protesi o altri oggetti che possono interferire con la procedura e vi verrà dato un abito da indossare.
2. Viene posizionata una via endovenosa (EV) sulla mano o sul braccio per la somministrazione di farmaci e / o fluidi durante la procedura.
3. La pelle corrispondente alle posizioni di fissaggio del telaio sulla testa viene detersa.
4. Un anestetico locale viene iniettato nei siti di inserzione dei pins del telaio sulla testa. Una volta che l’anestetico ha fatto effetto, il telaio verrà fissato alla vostra testa mediante delle viti che vengono avvitate al cranio.
5. Si può sentire una sensazione di pressione alla testa durante il posizionamento del telaio, ma questa sensazione dovrebbe andare via in pochi minuti.
6. Dopo che il telaio è fissato alla testa, si viene sottoposti all’imaging cerebrale in modo che la posizione del tumore cerebrale o lesione possano essere identificati con precisione per la pianificazione del trattamento. La procedura di imaging cerebrale può essere fatta mediante una tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (MRI) o una angiografia cerebrale.
7. Dopo che l’imaging cerebrale è stato completato, vi sarà permesso di riposare e rilassarvi, mentre il team di lavoro completa il piano di trattamento. Le immagini acquisite verranno utilizzate da un computer per la progettazione del vostro trattamento.
8. Quando il vostro piano di trattamento è pronto, sarete portati nella stanza dove si trova l’apparecchiatura di Gamma Knife. Potrete sdraiarvi su un tavolo scorrevole. Un casco speciale, chiamato casco collimatore, viene montato sul telaio fissato alla testa. Il casco collimatore ha 201 fori, che permettono ai fasci di radiazione di passare attraverso di essa nel cervello con un metodo molto preciso determinato da un computer.
9. Quando il casco è fissato, il tavolo viene fatto scivolare nell’unità Gamma Knife. Si può sentire un ticchettio del casco collimatore che si mette in posizione dentro la macchina.
10. Il personale andrà in un’altra stanza quando inizia il trattamento. Avrete a disposizione un citofono per comunicare con il team. Essi saranno comunque in grado di sentirvi in ogni momento. Sarete anche osservati attraverso un monitor video.
11. Il numero di trattamenti dipende dalla vostra situazione specifica. L’intera sessione di trattamento può durare da due a quattro ore, ma la lunghezza della sessione dipenderà dal piano di trattamento progettato per voi.
12. Non si percepisce o sente nulla nell’unità Gamma Knife durante la sessione di trattamento.
13. Quando la sessione di trattamento è finita, il tavolo di trattamento uscirà fuori dalla macchina Gamma Knife. Vi sarà permesso di uscire dalla macchina, a meno che non si è stati sottoposti ad un’angiografia prima della procedura di Gamma Knife.
14. Il telaio fissato alla testa sarà quindi rimosso. I siti di inserzione dei pin saranno puliti e sarà applicata una medicazione sterile.

Una volta che sarete in grado di assumere i liquidi per via orale, la via EV potrebbe essere rimossa. Si possono quindi assumere liquidi e cibi solidi.
Si può sentire un certo disagio dopo la procedura, come mal di testa o nausea. Informate il vostro infermiere se vi sentite a disagio, in modo che possano essere dati farmaci e/o altre terapie.
La procedura di Gamma Knife viene generalmente eseguita in regime di ricovero, in modo che molto probabilmente vi sarà permesso di tornare a casa il giorno successivo al trattamento.
Dopo il trattamento
Una volta che sarete a casa, si può ricominciare una vita normale, a meno che il vostro medico vi indichi diversamente. È possibile che venga richiesto di evitare attività fisiche pesanti, come l’esercizio fisico, per un certo periodo di tempo.
Si può eseguire delicatamente uno shampoo il giorno dopo la procedura. Si consiglia comunque di non sfregare le sedi delle viti sulla testa, fino a quando queste non sono guarite, in genere entro circa una settimana.

Segnalate al vostro medico i seguenti sintomi:
• forte mal di testa che non è alleviato dai farmaci
• problemi di debolezza, intorpidimento, o di visione nuovi o che sono peggiorati rispetto al momento prima della procedura
• sanguinamento continuo dai siti delle viti
• convulsioni

Il vostro medico vi può fornire istruzioni aggiuntive o alternative dopo la procedura, a seconda della vostra condizione.